ARCHITETTURA Progetti d'interni
LA STORIA DELLA CALCECos'è la Calce
 

music
costruzioni, costruzioni edili, dierre costruzioni, dierre, edilizia, edilizia civile, restauro, strade, ponti, opere stradali, opere fognarie, fogne, edifici, restauro edifici, edifici monumentali, edifici architettonici, architettura, restauro facciate, cornicioni, illuminazione, pubblica illuminazione, decori, decori e pitture, pitture, ponteggi, pavimentazione, ristrutturazione,manutenzione, fabbricati, materiali innovativi, recupero edile, rivestimenti, pavimenti, fondazioni, travi, balconi, intonaco, muratura,calcestruzzo, cemento,terrazzo, tettoia
-------Restauro del Portone ligneo

La valutazione del restauro
Iniziare un restauro senza prima aver effettuato un’analisi approfondita d’intervento, porta ad eseguire un lavoro parziale, inefficace e che spesso da risultati insoddisfacenti. Di conseguenza si rende necessario pianificare il lavoro prima di iniziarlo

Riparare le fessurazioni del legno

Riempire le fessure con il legno è un lavoro abbastanza semplice ma è fondamentale un minimo di precisione e di pazienza. E' stato necessario recuperare delle tavole della stessa essenza del legno da riparare, per costruire delle sverze (è il nome con il quale vengono chiamati i listelli di legno da inserire nelle fessure). Con una pialla a mano è stato tagliato il filo della tavola dandogli una leggera inclinazione di circa 85°-87° rispetto alla perpendicolare del piano della pialla tagliando poi il listello della dimensione adeguata alla fessura da riparare aumentandola di due millimetri circa .
Avremo cosi la nostra sverza. Prima di inserire la sverza nella sua nuova sede è stato necessario pulire la fessura dall'eventuale sporco accumulato nel tempo, per far in modo che la colla faccia presa.
L'inserimento delle sverze nelle fessure è stata fatta personalizzandole visto che non tutte sono della stessa dimensione e rettilinee, quindi noi inseriremo le sverze nelle fessure a settori, come si può vedere nelle foto sotto, dove in una fessura, del piano, lunga circa 90 cm viene inserita un primo pezzo di sverza di circa 20 cm e un secondo di circa 30. Inoltre come si può ben vedere le sverze vengono inserite inclinate in modo che riescano a combaciare esattamente con la fessura. Incollate le sverze con colla a caldo, una volta asciutto sono state piallate e portate a livello del piano originale usando la pialla a mano, lo scalpello e la rasiera.
Per le piccole fessure fori di chiodi, si è ricorsi alla stuccatura con il gesso da doratori e gesso di bologna unito a pigmenti, quali la terra d'ombra e giallo di siena








INTERVENTO DI RESTAURO
Come prima cosa si è proceduti alla rimozione manuale, dalla superficie lignea, di vecchie vernici a più strati, tramite l’applicazione a pennello di sverniciatore viscoso stendendone uno strato piuttosto abbondante .
Passato il tempo d’attesa (che potrà variare da 5 a 10 minuti in relazione ai singoli casi poiché dipenderà dallo spessore degli strati di pittura presenti, dalla temperatura ambientale e dal tipo di pellicola da rimuovere), una volta che la vernice sia diventata morbida e sollevata dal supporto si è ricorsi all’impiego di strumenti, alternativamente, in base alle condizioni delle varie superfici con spatole e raschietti .
Nei punti difficili come interstizi, rilievi ,incavi efessurazioni la vernice è stata rimossa con l’impiego di scalpelli, spazzole metalliche, lana di acciaio, in modo da poter penetrare facendo cura, di non danneggiare il supporto asportandone parti corticali in fase di decoesione.
Terminate le operazioni di raschiatura, al fine di ovviare l’asciugatura dei residui di prodotto rimasti sul materiale è stata effettuato il lavaggio manuale delle superfici con spugne di mare e soluzioni detergenti ovvero soluzione ammoniacale diluita al 2% in acqua.



<< indietro

pagina 2 di 2

avanti >>