ARCHITETTURA Progetti d'interni
LA STORIA DELLA CALCECos'è la Calce
 

music
costruzioni, costruzioni edili, dierre costruzioni, dierre, edilizia, edilizia civile, restauro, strade, ponti, opere stradali, opere fognarie, fogne, edifici, restauro edifici, edifici monumentali, edifici architettonici, architettura, restauro facciate, cornicioni, illuminazione, pubblica illuminazione, decori, decori e pitture, pitture, ponteggi, pavimentazione, ristrutturazione,manutenzione, fabbricati, materiali innovativi, recupero edile, rivestimenti, pavimenti, fondazioni, travi, balconi, intonaco, muratura,calcestruzzo, cemento,terrazzo, tettoia
---------Complesso Monumentale

Intervento di raschiatura
Se alla parte inferiore dell'edificio si è dovuto procedere al ciclo di intonaco deumificante per tutto il perimetro...
a quella superiore si è dovuto procedere all'asportazione delle vecchie pitture con prodotti gelatinosi formati da solventi particolari, stendendo a pennello in spessore abbondante e lasciandolo agire per circa dieci minuti e asportando con spatole e raschietti.
Questa operazione si ripeteva più volte fino a che l'intonaco si presentasse completamente privo di vecchie pitture.
Per le parti degli elementi in stucco si è proceduto ad una pulitura manovale a bisturi al fine di riportare in luce le modanature originali.
Tutto ciò per non compromettere la traspirabilità dell'intonaco con pitture di natura organica e di dare omogeneità tra intonaco nuovo e vecchio .

A Fianco alcune immagini
di intervento di raschiatura
con prodotti gelatinosi

Successivamente all'asporto delle tinteggiature filmogene con l'ausilio di Sverniciatori e raschietti, per livellare le imperfezioni dell'intonaco e i solchi creati dall'asporto delle vecchie tinte è stato utilizzato malta rasante a base di calce idraulica naturale.

La rasatura
Terminato l’intervento di raschiatura, si è proceduti alla preparazione delle superfici e per livellare le imperfezioni dell’intonaco e i solchi creati dall’asporto delle vecchie cromie, e con funzione di uniformare le varie rugosità delle superficie dovute alle rappezzature, è stato utilizzato malta rasante a base di calci aeree o leganti idraulici.
L’applicazione è avvenuta in due mani sull’intera superficie sia su intonaci nuovi che quelli esistenti a preparazione di un supporto adatto a ricevere i successivi interventi di finitura.

Alcune immagini illustrative
Sopra intervento di rasatura dell timpano della Chiesa Arciconfraternità
A sinistra
Intervento di rasatura del timpano della Chiesa S.Maria delle Vergini
A destra
Intervento di rasatura dei Capitelli del prospetto principale.

La rasatura
Allo scopo di individuare le giuste gradazioni di colore da applicare si è proceduto, in fasi successive, alla realizzazione di campionature in tinta a calce, in stretta collaborazione tra Direzione lavori, Sovrintendenza alle Belle Arti e impresa esecutrice.


<< indietro

pagina 3 di 4

avanti >>




FASE LAVORATIVA
immagini di intervento mediante restituzione da calco alla struttura esistente con gomma siliconica alla testa e dell’ala con creta.










LAVORO ULTIMATO
assemblaggio delle parti, rifinitura e scialbatura