ARCHITETTURA Progetti d'interni
LA STORIA DELLA CALCECos'è la Calce
 

music
costruzioni, costruzioni edili, dierre costruzioni, dierre, edilizia, edilizia civile, restauro, strade, ponti, opere stradali, opere fognarie, fogne, edifici, restauro edifici, edifici monumentali, edifici architettonici, architettura, restauro facciate, cornicioni, illuminazione, pubblica illuminazione, decori, decori e pitture, pitture, ponteggi, pavimentazione, ristrutturazione,manutenzione, fabbricati, materiali innovativi, recupero edile, rivestimenti, pavimenti, fondazioni, travi, balconi, intonaco, muratura,calcestruzzo, cemento,terrazzo, tettoia
-------Chiesa San Gavino

2) Revisione e restauro di paramento murario;

Scarnitura delle vecchie malte amma_
lorate con l'onere della salvaguardia dei tratti in buono stato di conserva_
zione, successivo lavaggio e spazzo_
latura, ripresa delle parti mancanti del paramento con l’utilizzo delle pietre di recupero della demolizione stessa in opera con malta idraulica e inerti, appropriati alla malta originaria.
.

3) Masso di sottofondo e impermeabilizzazione

Predisposizione di regoli di scorrimento di legno abete fissati saldamente alla muratura con chiodi, formazione di massetto di sottofondo di spessore medio 6 cm.,eseguito con premiscelato costituito da sabbia a granulometria controllata e leganti idraulici applicato in piu strati in seguenza fresco su fresco fino al raggiungimento dello spessore richiesto; previa applicazione con spatola piana di rete in fibra di vetro pura maglia 4x5 mm ; a finire applicazione a pennello di membrana liquida elastica fibrata.


4) Cerchiatura e tirantatura

• Taglio della muratura per la formazione delle sedi di ancoraggio dei profili (profondità di appoggio pari a circa 10 cm., con altezza di 20 cm. su entrambi paramento murario(controfacciata e facciata del timpano);
• Posa in opera profili in acciaio costituiti da UPE 160 U ad ali parallele tra loro collegati con barre f 22/100 passanti e ben ammorsati alla muratura;
• Esecuzione dei fori (Ø 25mm) disposti orizzontalmente con interasse circa 50 cm. ,tramite strumenti a carotaggio continuo;
• Pulizia dei fori con aria compressa per asportare polveri e detriti residui;
• Lavaggio dei fori con acqua a bassa pressione, fino a rifiuto;
• Inserimento delle barre filettate in acciaio nella muratura forata, poste in opera mediante ancorante chimico a base epossidica, e fissate ai profili tramite apposite rondelle con rostri e di dadi di chiusura.


• Verniciatura dei profili in acciaio mediante applicazione di 2 passate di passivante cementizio per eliminare il rischio che queste siano interessate da fenomeni di corrosione.
• Riempimento degli spazi vuoti tra la muratura e i profili in acciaio, tramite l’utilizzo di malta, tixotropica, premiscelata, espansiva in aria, applicata a più riprese fino al riempimento degli spazi tra muratura e profili, tramite sistema a colo.

5) Intonaco

Preparazione delle superfici murarie della controfacciata mediante lavaggio con acqua a bassa pressione, stesura di resina legante idraulico a più strati con applicazione in seguenza fresco su fresco di rete in fibra di vetro pura maglia 4x5 mm., regolarizzazione delle supeficie con malta idraulica e successiva applicazione di due strati di tonachino deumidificante.


6) Copertine in pietra lavica vesuviana

Posa in opera di correnti di lastre di marmo in pietra lavica vesuviana spessore medio cm.2 con resina legante idraulico , compreso il taglio e stuccatura dei giunti.






<< indietro

pagina 2 di 6

avanti >>






Ponteggio
in Sicurezza

Elaborazione del POS
Posa del ponteggio.
Le modalità di montaggio, uso e smontaggio del ponteggio .
















CHIESA SS. IMMACOLATA
Lo scopo di riportare la facciata
l’equilibrio tra il suo stato originario















T E S T OU N I C O

DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008 , n. 81
(G.U. n. 101 del 30 aprile 2008).














RESTAURO PORTALE
La superficie lapidea del portale, è costituita da materiale tufaceo color